Endocrinologia
Valutazione di patologie endocrine metaboliche, osteoporosi, malattie ipofisarie, malattie della tiroide, obesità da iperinsulinismo, irsutismo su base endocrinologica.
 
 
Osteoporosi
 
L’osteoporosi è una malattia sistemica dello  scheletro, caratterizzata dalla riduzione della massa ossea e da un deterioramento della microarchitettura del tessuto osseo, che induce un conseguente aumento del rischio di frattura.

La perdita di tessuto osseo è un  fenomeno fisiologico connesso all’invecchiamento: a partire dai 35 anni la massa ossea, che raggiunge solitamente il valore massimo tra i 20 ed i 35 anni, si riduce in entrambi i sessi, ma soprattutto nelle donne. Questa condizione conduce ad un calo significativo di massa ossea che può ’ raggiungere il 50% dei corpi vertebrali e il 25-30% a livello delle ossa lunghe.

Il limite tra la perdita ossea fisiologica e quella patologica è difficilmente definibile: l’osteoporosi diventa malattia quando, in seguito all’alterata microarchitettura dell’osso, si verificano fratture spontanee o causate da traumi minimi .
 
L’indagine densitometrica consente oggi di  misurare in modo abbastanza accurato  e preciso la massa ossea e,  in particolare, la sua densità minerale.